EN

Industry News

Home>Notizie>Industry News

I container di spedizione diventano una nuova parola d'ordine poiché il coronavirus lascia l'industria in difficoltà per soddisfare la domanda

Tempo: 2021-01-21 Colpi : 19

· L'anno scorso, le tariffe sulle rotte più trafficate dalla Cina alle coste occidentali e orientali degli Stati Uniti sono terminate del 208% e del 110% in più rispetto al 2019

· La Cina ha consegnato 2.6 milioni di container da 20 piedi l'anno scorso, con oltre il 70% prodotto nel second del 2020 nel tentativo di soddisfare la domanda

 1611211015631129.png

Sidney Lung

Fonte: South China Morning Post

Pubblicato: 6 gennaio 51, 11:2021

1611211016862206.png 

Dall'estate scorsa, le tariffe di trasporto dei container sono aumentate principalmente a causa della domanda sostenuta, in particolare per gli articoli per la casa, nonché della crescente carenza di container e altre attrezzature. Foto: Xinhua

 

Fino a poco tempo, non era così comune usare la parola container nel settore marittimo, con preoccupazioni più focalizzate sul quadro più ampio delle navi e della capacità.

 

Il coronavirus e il suo impatto sulle catene di approvvigionamento globali, tuttavia, lo hanno cambiato e, tra l'aumento della domanda e le tariffe di trasporto record, è una tendenza che gli addetti ai lavori si aspettano di estendere nella seconda metà del nuovo anno.

 

Dalla scorsa estate, le tariffe di trasporto dei container sono aumentate principalmente a causa della domanda sostenuta, in particolare per le forniture per combattere il coronavirus e per gli articoli relativi al lavoro da casa, nonché per una crescente carenza di container e altre attrezzature.

 

Alla fine dello scorso anno, le tariffe sulle rotte più trafficate dalla Cina verso le coste occidentali e orientali degli Stati Uniti erano del 208% e del 110% superiori rispetto al 2019 per container da 40 piedi, secondo il Baltic Exchange, una compagnia marittima fornitore di informazioni per l'industria e il mercato dei trasporti.

 

1611211015215528.png 

 

Anche il costo della spedizione di container dall'Asia all'Europa ha visto un'impennata inaspettata alla fine dello scorso anno, con tariffe dalla Cina al Nord Europa che sono aumentate di oltre il 60% solo a dicembre. La tariffa alla fine dell'anno era persino superiore a quella per la costa orientale degli Stati Uniti, che è tradizionalmente più costosa del 50%.

 

“Per molti, molti anni, tutti hanno parlato di navi e capacità, ma nessuno avrebbe mai menzionato la parola container. Ora la parola container è in prima linea", ha affermato Edward Aldridge, vicepresidente senior del trasporto marittimo globale presso la società di logistica Agility.

 

“Dal punto di vista del vettore oceanico, più velocemente riesco a riportare un container dove è richiesto, migliore è la velocità che ottengo, migliore è il ritorno sulla mia risorsa.

 

“Avere più [contenitori] non è la risposta, la risposta è la velocità dei contenitori. Ciò significa che il container per l'esportazione caricato dalla Cina deve trovarsi su una nave che ha un'inversione di marcia abbastanza veloce, vira e torna dove è richiesto nel modo più efficiente.

1611211015960005.png 

 

Al momento, c'è un forte squilibrio nella distribuzione dei container tra i diversi mercati. In Asia, gli esportatori stanno lottando per trovare qualsiasi container disponibile per caricare le merci, mentre negli Stati Uniti, Gran Bretagna e Australia, i porti stanno lottando con la mancanza di forza lavoro e infrastrutture per gestire l'aumento delle merci in entrata, che poi ritarda il ritorno dei container vuoti.

 

Su alcuni servizi di trasporto marittimo tra l'Europa e l'Asia, gli scali portuali in Medio Oriente sono stati limitati perché la spedizione di container vuoti diretti in Asia è molto richiesta.

 

Come il più grande paese produttore di container al mondo, la Cina ha consegnato 2.6 milioni di container da 20 piedi lo scorso anno, con oltre il 70% prodotti nel secondo del 2020, secondo la China Shipowners' Association.

 

Questo livello di produzione si è avvicinato al limite superiore della capacità in Cina e i produttori hanno poca intenzione di aumentarlo a causa della natura a breve termine della domanda causata dal coronavirus.

 

I vettori hanno dispiegato quasi tutte le risorse possibili per aiutare a risolvere il problema, ordinando più navi, facendo navigare le navi più velocemente o limitando la quantità di tempo che gli importatori possono trattenere sui container.

 

Gli spedizionieri come Agility ora chiedono agli esportatori di fare il passo senza precedenti di prenotare lo spazio delle navi e i container fino a due mesi in anticipo.

 

“Per ogni due prenotazioni effettuate, solo una si materializza. Ciò significa che lo spedizioniere ha effettuato più prenotazioni per coprire potenziali cambiamenti e interruzioni della catena di approvvigionamento", ha aggiunto Aldridge.

 

È difficile prevedere quando le tariffe di trasporto marittimo torneranno alla normalità, sebbene ciò sia in parte legato alla velocità con cui i vaccini contro il coronavirus possono avere un impatto sulla spesa dei consumatori e spostare l'attenzione dall'acquisto di beni per la casa alla spesa per ristoranti, hotel e altre attività del settore dei servizi.

1611211015982944.png 

“La catena di approvvigionamento della spedizione di container è composta da un gran numero di elementi e, attualmente, praticamente ogni singolo componente coinvolto si trova in uno stato di tumulto. Portare il mercato a un livello normale di prevedibilità e prestazioni richiederà una quantità di tempo sconosciuta", ha affermato Lars Jensen, amministratore delegato di SeaIntelligence Consulting.

 

"L'entità e la velocità con cui il comportamento dei consumatori - e quindi l'impatto sui mercati dei container - cambierà nel 2021 è estremamente difficile da prevedere, dato che tutti i modelli di questo sono letteralmente un territorio vergine".

 

La domanda, tuttavia, ha continuato a crescere nelle settimane prima del capodanno lunare, che inizia a metà febbraio e durante il quale la produzione verrà generalmente interrotta per una settimana o più.

 

Aldridge di Agility ha aggiunto che la domanda è rimasta forte nella prima metà dell'anno, lasciando una possibile finestra per un calo dei costi di spedizione nella seconda metà del 2021.

 

Negli ultimi cinque anni, il tasso medio di container in uscita dalla Cina è aumentato in media dell'11.7 per cento nelle sei settimane prima del capodanno lunare prima di calare dell'11.8 per cento nelle sei settimane dopo le vacanze, secondo lo Shanghai Shipping Exchange dati analizzati da Panjiva, una piattaforma commerciale globale sotto S&P Global.

 

"Guardando più avanti, la diffusione dei vaccini per Covid-19 e il relativo ritorno della spesa dei consumatori in servizi piuttosto che in beni e il conseguente calo sostenuto delle spedizioni di beni di consumo potrebbero richiedere più tempo per essere consegnati", ha affermato Panjiva.